CONDIZIONI DI ABBONAMENTO E DI VENDITA DEI TITOLI DI ACCESSO PER LE SINGOLE GARE

STAGIONE SPORTIVA 2016/2017


1. Gli abbonamenti e i biglietti per singole gare (di seguito, al singolare e al plurale: titoli di accesso) sono emessi da “A.C. Milan S.p.A.” (di seguito: AC Milan o Società), con sede in Milano, Via Aldo Rossi n. 8, c.a.p. 20149, telefono 0262281, fax 026598876, indirizzo elettronico reception@acmilan.it, call center 0262284545.
2. I titoli di accesso sono nominativi e danno diritto al loro titolare (di seguito, al singolare e al plurale: Titolare) di assistere dal posto indicato alle partite interne della prima squadra dell’AC Milan della competizione cui il titolo di accesso è riferito, nel rispetto del calendario – date, ore e luoghi – stabilito dall’organizzatore della competizione e sue variazioni, quale che sia la causa di queste ultime ed esclusivamente nel settore, fila e posto ivi indicati.
L’eventuale assenza di barriere di separazione fra i vari settori non giustifica l’occupazione da parte del Titolare di un posto differente da quello indicato nel Titolo. E’ facoltà del personale in servizio allo Stadio durante le partite verificare la corrispondenza del Titolo di accesso con il posto effettivamente occupato dal Titolare e di allontanare quest’ultimo dallo Stadio nel caso in cui dovesse occupare un posto diverso da quello riportato nel citato Titolo di accesso.
3. Variazioni dei calendari, con conseguente modifica di data o orario di disputa delle gare devono considerarsi usuali e devono pertanto essere tenute in conto dal Titolare all’atto dell’acquisto del titolo di accesso. Tali variazioni non danno diritto al rimborso del prezzo del titolo di accesso, né all’indennizzo per eventuali pregiudizi o al risarcimento di danni.
4. In occasione della gara Milan-Inter (derby) i Titolari di abbonamenti del settore Secondo anello verde possono scegliere alternativamente:
a) di assistere alla gara da un posto alternativo sito nel settore Terzo Anello Rosso; in tal caso l’assegnazione automatica dei posti alternativi al Terzo Anello Rosso manterrà - ove tecnicamente ed in via organizzativa possibile – il medesimo ordine di posti originariamente occupati nel Secondo Anello Verde;
b) di acquistare un biglietto per il derby in qualsiasi altro settore dello stadio a scelta tra i posti disponibili con uno sconto pari al prezzo di un biglietto di secondo anello verde per la stessa partita;
tale scelta potrà essere fatta nel corso di un apposito periodo di prelazione dedicato agli abbonati del Secondo anello verde, che sarà determinato e comunicato da parte di AC Milan.
5. I biglietti/abbonamenti sono cedibili esclusivamente mediante la procedura di cambio nominativo disponibile online sul sito acmilan.com, i titoli di accesso caricati in modo digitale sulla carta Cuore Rossonero possono essere ceduti esclusivamente ad altri soggetti che siano titolari di carta Cuore Rossonero. I titoli di accesso emessi a prezzo ridotto sono cedibili esclusivamente ad altre persone che siano munite dei requisiti previsti dal criterio di riduzione del prezzo (es. altri Under 14, Over 65 ed Under 25). Gli abbonamenti identificati con la dicitura “Family&Friends” NON sono cedibili.
6. AC Milan nell’arco della stagione si riserva la facoltà di proporre pacchetti a numero limitato, comprensivi di biglietti stadio emessi a condizioni economiche particolarmente vantaggiose: i biglietti contenuti in tali pacchetti non potranno essere ceduti ad altri e non saranno pertanto suscettibili di cambio nominativo.
7. L’AC Milan si riserva di prevedere un “dress code” per l’ingresso in alcune aree hospitality dello Stadio.
8. La data e l’ora dell’evento, riportate sui biglietti delle partite vendute potrebbero essere soggetti a variazione, come da comunicazioni della Lega Serie A.
Si ricorda che l’eventuale variazione di data e orario della partita non dà diritto al rimborso del prezzo del biglietto, come previsto dalle Condizioni Generali di Vendita dei titoli di accesso.
9. La facoltà di cessione dei titoli di accesso è comunque subordinata ai limiti eventualmente imposti, anche in occasione di singole gare, dalle competenti autorità amministrative.
10. Il diritto d’accesso non può essere esercitato nei recuperi delle partite sospese dopo l’inizio del secondo tempo.
11. In caso di indisponibilità del posto assegnato al Titolare per causa non dipendente da fatto e colpa dell’AC Milan, l’adempimento della Società può essere eseguito per equivalente mediante l’assegnazione al Titolare di un posto analogo a quello divenuto indisponibile. In caso di gare disputate in campo neutro, l’AC Milan non risponde delle spese sostenute dal Titolare per raggiungere la località ove esso è ubicato, salvo che il trasferimento non sia causato da fatto e colpa della Società.
12. L’acquisto dei titoli di accesso deve essere fatto solo attraverso i canali ufficiali dall’AC Milan. In particolare, nel caso di acquisto via internet, solo attraverso i siti autorizzati e nel rispetto delle procedure stabilite da A.C. Milan. La Società NON RISPONDE di qualsiasi pregiudizio o danno eventualmente subiti dai detentori di titoli di accesso acquistati attraverso canali diversi da quelli autorizzati.
13. I titoli di accesso emessi a prezzo ridotto o a titolo gratuito sono emessi fino ad esaurimento del numero di posti determinato dall’AC Milan.
14. I minori possono accedere nello stadio solo se accompagnati da adulti Titolari di titolo di accesso.
15. I Titolari di abbonamenti possono esercitare la prelazione per il rinnovo dell’abbonamento nella stagione sportiva successiva nel periodo che sarà stabilito anno per anno dall’AC Milan. Qualora il posto cui è riferito l’abbonamento fosse indisponibile per qualsiasi ragione, la prelazione potrà essere esercitata su altro posto disponibile dello stesso settore o di altro settore analogamente posizionato. Il diritto di prelazione non è conferito ai titolari di abbonamenti gratuiti. I Titolari di abbonamenti (esclusi quelli di taluni settori predeterminati e comunicati al pubblico all’inizio della “campagna abbonamenti”) hanno inoltre la facoltà di esercitare il diritto di prelazione in occasione delle gare ad eliminazione diretta (quindi con esclusione delle fasi a gironi) delle coppe europee e della Coppa Italia, disputate dalla prima squadra dell’A.C. Milan presso lo “Stadio G. Meazza di San Siro” nel corso della stagione cui è riferito l’abbonamento. I Titolari di abbonamenti che non godono del diritto di prelazione possono esercitare un diritto di prelazione speciale, che consente loro di acquistare comunque un biglietto per le gare di coppa a eliminazione diretta, per altro posto della stessa categoria o, in mancanza, per posto di altra categoria disponibile, al prezzo previsto per tale posto. I diritti di prelazione di cui alla presente norma non conferiscono ai titolari di abbonamenti a prezzo ridotto di godere dell’agevolazione di prezzo in caso di esercizio della prelazione.
16. Il titolo di accesso è annullato o è altrimenti reso inutilizzabile se il Titolare o comunque il suo utilizzatore è soggetto non abilitato all’accesso negli impianti sportivi per effetto di provvedimento penale o amministrativo, ovvero se è utilizzato da persona diversa dal Titolare o in caso di violazioni del “Regolamento d’Uso dello Stadio” pubblicato sul sito www.acmilan.com e affisso presso lo “Stadio G. Meazza di San Siro”.
17. Ai sensi dell’art. 59, lettera n) D.Lgs. n. 21/2014 i titoli di accesso, anche se acquistati fuori dai locali commerciali non godono del diritto di recesso di cui all’art. 52 della medesima norma di legge perché relativi a servizi riguardanti attività del tempo libero che prevedono una data o un periodo di esecuzione specifici.
18. Si informa che, nell’arco della stagione 2016/2017 alcuni settori potranno essere interessati da interventi di manutenzione e ammodernamento che potrebbero comportare disagi nell’arco della stagione sportiva.
19. Si informa che la rosa della squadra può subire variazioni anche significative nel corso della stagione sportiva. L’impiego dell’immagine di taluni calciatori della rosa con finalità promozionali nell’ambito della campagna abbonamenti non costituisce garanzia della loro permanenza nella squadra.

REGOLAMENTO D’USO DELLO STADIO SAN SIRO


L’accesso e la permanenza nell’area dello Stadio comportano l’accettazione da parte dello spettatore di questo Regolamento e delle normative emanate dalla FIFA, dalla UEFA, dalla F.I.G.C., dall’Autorità di Pubblica Sicurezza.


NORME DI COMPORTAMENTO

• Chiunque accede all’interno dello stadio è tenuto al rispetto del presente regolamento;
• il possesso del titolo di accesso ed il rispetto del presente regolamento sono condizioni per l’ingresso e la permanenza nell’impianto; l’inosservanza dello stesso comporta l’immediata risoluzione del contratto di prestazione, con il conseguente allontanamento dall’impianto del contravventore, nonché l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria da 100 a 500 euro. Qualora il contravventore risulti già sanzionato nella stessa stagione sportiva, anche in un impianto diverso, per la medesima violazione del regolamento d’uso, la sanzione potrà essere aumentata sino alla metà del massimo e potrà essere comminato il divieto di accesso alle manifestazioni sportive;
• l’ingresso, di norma, deve avvenire attraverso il cancello indicato sulla ricevuta di acquisto o sui pannelli luminosi posti in prossimità dell’accesso;
• il titolo di accesso allo stadio è personale e non può essere ceduto a terzi, salvo i casi e secondo le modalità previste dalla normativa in materia e dalla società organizzatrice dell’evento;
• allo spettatore che acquisti il titolo di accesso in violazione delle procedure per la separazione dei sostenitori delle squadre, potrà essere inibito l’accesso nello stadio. La società organizzatrice dell’evento potrà procedere, altresì, al suo allontanamento dallo stadio ove la rilevazione della violazione abbia luogo dopo l’avvenuto accesso;
• per l’accesso all’impianto è richiesto il possesso di un documento d’identità valido, da esibire ai varchi di prefiltraggio contestualmente al titolo di accesso, onde consentire agli addetti al controllo di verificare la corrispondenza tra l’intestatario (o legittimo cessionario) del titolo di accesso e l’effettivo utilizzatore;
• il titolo di accesso va esibito in qualsiasi momento a richiesta degli stewards e, comunque, conservato fino all’uscita dallo stadio;
• lo spettatore ha il diritto/dovere di occupare il posto assegnato e, pertanto, con l’acquisto del titolo di accesso si impegna a non occupare posti differenti, seppur non utilizzati da altri soggetti, salvo espressa autorizzazione della società che organizza l’evento;
• lo spettatore può essere sottoposto, anche da parte degli stewards ed a mezzo di metaldetector, a controlli finalizzati ad evitare l’introduzione di materiali illeciti, proibiti e/o pericolosi ed è tenuto a seguire le indicazioni fornite dagli stewards.
• L’accesso alle aree hospitality è disciplinato dal regolamento esposto in prossimità degli accessi ed all’interno delle sale stesse;
• La società può rifiutare l’ingresso allo stadio, anche in occasione di incontri successivi, alle persone che violino il presente regolamento d’uso;
• Le coreografie possono essere proposte e realizzate, nel rispetto delle disposizioni di legge e delle determinazioni assunte in sede di GOS, soltanto nell’ambito di singoli settori dello stadio e solo ad iniziativa di soggetti o gruppi che occupino storicamente o abitualmente o per consuetudine tali settori, impegnandosi alla completa gestione di tutte le attività connesse. L’eventuale allestimento di particolari coreografie interessanti una pluralità di settori dello stadio resta di esclusiva pertinenza della società sportiva organizzatrice dell’evento, che sottoporrà la proposta alla valutazione del GOS e, dopo l’approvazione, ne darà informazione al pubblico anche attraverso il proprio sito ufficiale.

ALL'INTERNO DELL'IMPIANTO SPORTIVO E DELL'AREA RISERVATA ESTERNA

È vietato:
• introdurre o detenere armi da sparo o da fuoco, materiale esplosivo, artifizi pirotecnici, fumogeni, torce illuminanti, pietre, coltelli o altri oggetti da punta o taglio, strumenti atti ad offendere o idonei ad essere lanciati, strumenti sonori (tamburi, trombe, strumenti musicali di qualsiasi genere), megafoni ed altri sistemi di emissione od amplificazione del suono, strumenti per l’emissione di raggi luminosi concentrati (puntatori laser e simili) ed altri oggetti che possano costituire pericolo per l’incolumità dei soggetti presenti nell’impianto, arrecare disturbo ovvero compromettere lo svolgimento regolare delle competizioni sportive;
• introdurre bevande alcooliche di qualsiasi gradazione;
• introdurre o detenere sostanze stupefacenti, veleni, sostanze nocive, materiale infiammabile, vernici od altro materiale imbrattante;
• accedere e trattenersi in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope;
• introdurre o vendere all’interno dell’impianto sportivo bevande contenute in lattine od in bottiglie di vetro o di plastica;
• introdurre animali di qualsiasi genere;
• introdurre pettorine od indumenti di colore e foggia uguale o simile a quelli degli stewards e degli altri addetti ai servizi;
• introdurre bandiere dotate di doppia asta;
• introdurre ed esporre striscioni, cartelli, stendardi orizzontali, banderuole, documenti, disegni, materiale stampato o scritto, diversi da quelli esplicitamente autorizzati dal GOS (Gruppo Operativo Sicurezza) su richiesta della società sportiva organizzatrice dell’evento, alla quale gli interessati devono preventivamente rivolgersi e far pervenire l’apposita prescritta documentazione; gli stessi, ove autorizzati, non potranno comunque essere esposti in spazi diversi da quelli indicati dalla società sportiva e dovranno essere rimossi al termine della manifestazione;
• allestire coreografie non autorizzate ovvero difformi da quelle autorizzate, previa verifica dei prescritti requisiti, dal GOS (Gruppo Operativo Sicurezza) su richiesta della società sportiva organizzatrice dell’evento, alla quale gli interessati devono preventivamente rivolgersi e far pervenire l’apposita prescritta documentazione;
• introdurre ed esporre striscioni, cartelli, stendardi orizzontali, banderuole, documenti, disegni od altro materiale stampato o scritto, contenenti propaganda a dottrine politiche ideologiche o religiose, o asserzioni o concetti che incitino alla violenza, all’odio razziale, etnico o religioso o comunque offensivi o che si ritenga possano compromettere od ostacolare il regolare svolgimento delle competizioni sportive;
• esporre materiale che ostacoli la visibilità agli altri spettatori o interferisca con la segnaletica di emergenza o che, comunque, sia di ostacolo alle vie di fuga verso le uscite o verso il terreno di giuoco;
• porre in essere atti arbitrari o aggressivi nei confronti degli stewards e/o del personale addetto al controllo ed alla sicurezza;
• esternare, anche con cori o esposizioni di scritte, qualsiasi forma di discriminazione razziale, etnica o religiosa, ovvero porre in essere altre manifestazioni di intolleranza;
• effettuare qualsiasi forma di propaganda, di qualsivoglia genere ed in qualunque modo che non sia stata preventivamente autorizzata, per iscritto, dalla società organizzatrice dell’evento;
• svolgere qualsiasi genere di attività commerciale che non sia stata preventivamente autorizzata, per iscritto, dalla società organizzatrice dell’evento;
• tenere comportamenti che possono arrecare danni agli altri spettatori;
• danneggiare o manomettere in qualsiasi modo strutture, infrastrutture e servizi dell’impianto;
• arrampicarsi su balaustre, parapetti, divisori ed altre strutture non destinate alla permanenza del pubblico;
• stazionare sulle scalinate, sui percorsi di accesso e di esodo e su ogni altra via di fuga;
• introdurre, senza il preventivo assenso degli stewards addetti al filtraggio, cinture con fibbie metalliche di rilevanti dimensioni, ombrelli, stampelle ed altri accessori od ausili; gli stewards, in presenza di elementi che facciano fondatamente ritenere possibile la destinazione ad usi impropri di tali oggetti e strumenti, potranno denegare l’assenso. L’accesso di carrozzine per disabili, nonché di passeggini e carrozzine per infanti può avvenire solo attraverso l’ingresso appositamente dedicato.

AVVERTENZE • Si evidenzia che i seguenti comportamenti, oltre ad essere passibili di sanzione amministrativa in quanto costituenti violazione del presente regolamento, integrano anche fattispecie di reato:
• travisamento;
• possesso di armi proprie ed improprie;
• ostentazione di emblemi o simboli di associazioni che diffondano la discriminazione o la violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi;
• incitazione alla violenza nel corso di competizioni agonistiche;
• possesso, lancio e utilizzo di materiale pericoloso ed artifici pirotecnici;
• scavalcamento di separatori;
• invasione di campo.
• All’interno ed all’esterno dello stadio è attivo un sistema di video-sorveglianza. Tutte le immagini registrate verranno poste a disposizione dell’Autorità Giudiziaria e di Pubblica Sicurezza. I dati sono trattati secondo le disposizioni previste dal D. Lgs 196/2003 e dal D.M. 6 giugno 2005;
• I dati personali degli acquirenti e degli eventuali cessionari dei titoli di accesso sono trattati ai fini e con le modalità previste dalla legge e dal contratto di acquisto dei titoli medesimi.

CARTA CUORE ROSSONERO

REGOLAMENTO E CONDIZIONI DI CONTRATTO E D’USO


1.Descrizione generale della carta. Cuore Rossonero è uno strumento conforme alla normativa sulla Tessera Tifoso/Carta fedeltà emanata dall’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni sportive presso il Ministero dell’Interno che persegue principalmente le seguenti finalità:
facilitare l’acquisto dei titoli di accesso (biglietti o abbonamenti);
garantire la massima trasparenza delle procedure di vendita dei titoli di accesso e contrastare il fenomeno del “bagarinaggio”;
premiare i sostenitori più fedeli;
facilitare il controllo degli accessi e il rispetto della normativa antiviolenza, favorendo così la migliore fruibilità per il pubblico e la sicurezza degli eventi sportivi;
permettere l’acquisto di titoli di accesso delle gare in trasferta;
fruire di eventuali facilitazioni, privilegi, servizi dedicati, resi disponibili nel corso della durata della Carta.

Cuore Rossonero è emessa da A.C. Milan S.p.A., con sede in Milano, via Aldo Rossi, 8, società capogruppo del Gruppo Milan.


Cuore Rossonero non sostituisce abbonamenti e biglietti, che devono essere acquistati a parte, ma consente di caricare elettronicamente - nel rispetto del presente Regolamento e del Regolamento d’uso dello Stadio G. Meazza di San Siro - i titoli atti a consentire l’accesso allo Stadio G. Meazza di San Siro (e di altri stadi italiani abilitati) per assistere alle gare della prima squadra dell’AC Milan.
Poiché il contratto ha durata indeterminata, nel corso del tempo la modifica di leggi e regolamenti, le mutate condizioni di mercato, l’esigenza di chiarire o specificare previsioni contrattuali, la necessità di adeguamento alle condizioni di vendita dei titoli di accesso (condizioni stabilite all’inizio di ogni stagione sportiva), possono rendere necessarie modifiche al contratto. AC Milan si riserva pertanto la facoltà di modificare unilateralmente le norme e le condizioni del contratto. Le modifiche potranno tuttavia avere effetto, salvo che non siano imposte da disposizioni imperative di legge, dall’inizio della stagione sportiva FIGC successiva a quella in cui le modifiche sono state rese note con le modalità previste dal successivo art. 1.5.
Le comunicazioni relative alle modifiche sono rese note con preavviso di giorni 60 (sessanta), tramite il sito www.acmilan.com e mediante comunicazione all’indirizzo di posta elettronica indicato dal Richiedente all’atto della sottoscrizione del presente modulo, onde consentire l’esercizio del diritto di recesso. Tale diritto deve essere esercitato mediante posta elettronica all’indirizzo cuore.rossonero@acmilan.it o lettera raccomandata da inviare presso la sede dell’AC Milan entro giorni 60 (sessanta) dalla data di invio della comunicazione con l’indicazione delle modifiche contrattuali all’indirizzo di posta elettronica indicato dal Richiedente,
Entrambe le parti hanno sempre la facoltà di recedere dal contratto in qualsiasi momento, dopo il primo anno di durata del contratto, dandone comunicazione scritta all’altra con preavviso di almeno giorni 15 (quindici). Il contratto cessa alla data di scadenza del preavviso, salvo che sulla Carta sia caricato un abbonamento con scadenza successiva a tale data. In tal caso il contratto cessa, fatto salvo il preavviso di giorni 15 (quindici), il giorno successivo alla disputa effettiva dell’ultima gara cui è riferito l’abbonamento.
Tutte le comunicazioni dirette alla generalità dei Titolari della Carta si intendono validamente conosciute da tutti i destinatari, decorso il termine di giorni trenta di pubblicazione continuativa delle predette comunicazioni sul sito www.acmilan.com. Le comunicazioni dirette a singoli Titolari, si intendono validamente effettuate mediante l’invio di comunicazione elettronica all’indirizzo di posta elettronica indicato all’atto della sottoscrizione del presente modulo. E’ onere del Richiedente, mantenere attivo e controllare l’indirizzo di posta elettronica indicato all’atto della sottoscrizione del presente modulo e di comunicare all’AC Milan eventuali variazioni del proprio indirizzo di posta elettronica esclusivamente mediante e mail indirizzata a cuore.rossonero@acmilan.it.
La Carta è utilizzabile fino alla data di scadenza indicata sulla carta stessa.
La nuova Carta è emessa al costo indicato nelle INFORMAZIONI PRELIMINARI E CONDIZIONI ECONOMICHE.
Ai sensi della vigente normativa all’atto dell’emissione della Carta il sistema informatico esegue automaticamente una chiamata al Centro Elettronico Nazionale della Polizia di Stato che autorizza o meno l’emissione della carta senza dare ad AC Milan la motivazione di eventuali dinieghi all’emissione.
In caso di diniego, Cuore Rossonero non può essere emessa.
E’ onere del richiedente accertarsi, prima di chiedere l’emissione di Cuore Rossonero di non trovarsi in situazioni tali da determinare il diniego di emissione della Carta. Per tale ragione, in caso di diniego, il prezzo pagato per l’emissione di Cuore Rossonero non è rimborsato.
Qualora i motivi ostativi al rilascio della Carta intervenissero o fossero comunicati ad AC Milan dopo il rilascio della Carta, Cuore rossonero sarà comunque invalidata, come previsto dal successivo art. 3.11. AC Milan non risponde di eventuali dinieghi determinati da errori dell’Autorità amministrativa.
L’indicazione di un valido indirizzo di posta elettronica e la consegna all’atto della richiesta di una fotografia del Titolare di formato tessera rispondente allo standard ICAO costituiscono condizioni essenziali per l’emissione di Cuore Rossonero.

2.Funzionalità di Cuore Rossonero.
2.1.La Carta è anche uno strumento per l’acquisto dei titoli di accesso alle gare, ma non conferisce automaticamente al Titolare il diritto di acquistare i titoli di accesso di volta in volta richiesti. Tale possibilità dipenderà dall’effettiva disponibilità dei predetti titoli.
2.2.Sulla Carta possono essere caricati elettronicamente tutti i tipi di titoli di accesso (abbonamenti per il Campionato e le coppe, biglietti relativi a singole gare) emessi in relazione alle gare organizzate dall’A.C. Milan. Sulla Carta non può essere caricato più di un valido titolo di accesso per ogni singola gara.
2.3.Il caricamento dei titoli di accesso comporta:
2.3.a) il pagamento del prezzo stabilito per l’acquisto del titolo di accesso richiesto;
2.3.b) la conseguente obbligazione di AC Milan di consentire al Titolare di accedere allo stadio per assistere alla/e gara/e cui si riferisce/riferiscono il titolo acquistato;
2.3.c) l’accettazione delle “Condizioni di abbonamento e di vendita dei titoli di accesso per singole gare” di cui infra sub § 4;
2.3.d) l’accettazione del “Regolamento d’uso dello Stadio” di cui infra sub § 5.
2.4.Il caricamento dei titoli di accesso alle gare (abbonamenti e biglietti) sulla Carta può avvenire sia presso le rivendite autorizzate, sia via Internet;

3.Regole generali per l’uso della Carta. Casi di revoca o di sospensione della Carta.
3.1.E’ Titolare il soggetto che, debitamente identificato e previa sottoscrizione del presente contratto, ottiene l’emissione della Carta a suo nome.
3.2.Titolare può essere anche un minorenne, purché il contratto sia sottoscritto da maggiorenne che eserciti la potestà sul minore.
3.3.La Carta acquistata presso le rivendite autorizzate è immediatamente operativa. La Carta acquistata online diviene operativa solo dopo il riconoscimento. Per attivarla, la prima volta che si utilizza la Carta acquistata online per l’acquisto di un biglietto o abbonamento, il Titolare deve recarsi presso un apposito sportello allestito allo stadio G. Meazza di San Siro in Milano per essere identificato, dietro presentazione del documento d’identità inserito in fase di sottoscrizione. Finchè la carta non viene abilitata per l’accesso allo stadio G. Meazza con la procedura sopra descritta può essere utilizzata per acquistare l’abbonamento, può essere utilizzata per acquistare il proprio biglietto, non può essere utilizzata per acquistare per conto di terzi, non può essere utilizzata per effettuare operazioni di cambio nominativo
Dopo l’identificazione, la Carta acquistata online è abilitata ad aprire il tornello per la prima partita caricata. Da quel momento la Carta acquistata online diviene pienamente operativa per i successivi impieghi e il suo Titolare può accedere direttamente ai tornelli.
3.4.Nessuno può essere Titolare di più di una Carta.
3.5.La Carta è strettamente personale e non cedibile. Tuttavia, i titoli di accesso in essa incorporati possono essere ceduti (per quanto riguarda gli abbonamenti, anche in relazione a singole gare) ad altri soggetti, purché anch’essi Titolari di altra Cuore Rossonero e purché dette carte siano già state attivate come previsto dall’art. 3.3.
3.6.La facoltà di cessione dei titoli di accesso incorporati nella Carta deve essere esercitata in conformità alle apposite procedure stabilite da AC Milan ed è comunque subordinata ai limiti eventualmente imposti, anche in occasione di singole gare, dalle competenti autorità amministrative.
3.7.La Carta, debitamente caricata con il titolo di accesso, è documento necessario e sufficiente per accedere allo stadio, purché accompagnata da valido documento d’identità. Altri eventuali stampati a essa allegati o consegnati al Titolare (o inviati per via elettronica) all’atto del caricamento del titolo di accesso hanno solo la funzione ausiliaria di riprodurre su carta dati (quali: la partita, il settore, fila, e numero di posto) già comunque memorizzati elettronicamente. Tali stampati, pertanto, non abilitano in alcun caso all’accesso, ma sono necessari per accedere al settore e al posto assegnati.
3.8.Il Titolare è tenuto a custodire con cura la Carta, a non piegarla, non tagliarla, non esporla ad acqua, campi magnetici o fonti di calore, a custodire con cura e non divulgare i codici necessari per il suo impiego e adottare ogni più diligente precauzione atta a evitare che il documento sia danneggiato o sia utilizzato da altre persone quale titolo di accesso allo stadio.
3.9.In caso di furto o smarrimento della Carta, il Titolare deve darne immediatamente notizia ad AC Milan a mezzo lettera raccomandata con ricevuta di ritorno o mediante posta elettronica all’indirizzo cuore.rossonero@acmilan.it.
3.10.La Carta rubata, smarrita o danneggiata può essere sostituita con le modalità e i costi indicati sopra nelle INFORMAZIONI PRELIMINARI E CONDIZIONI ECONOMICHE. Le Carte mal funzionanti senza colpa del Titolare sono sostituite gratuitamente.
3.11.La Carta sarà revocata e diverrà comunque inutilizzabile (inserimento nella cosiddetta black list), con conseguente risoluzione di ogni connesso rapporto contrattuale, compresi quelli relativi ai titoli di accesso eventualmente caricati sulla Carta e l’azzeramento dei punti accumulati nelle stagioni precedenti, senza che ciò comporti il pagamento di alcun risarcimento, restituzione del corrispettivo pagato o indennizzo, qualora il suo Titolare:
3.11.a) sia destinatario di provvedimenti di cui all'articolo 6 della legge 13 dicembre 1989, n. 401; ovvero
3.11.b) sia stato, comunque, nel corso della durata del contratto, condannato, anche con sentenza non definitiva, per reati commessi in occasione o a causa di manifestazioni sportive;
3.11.c) abbia utilizzato la Carta nell’ambito di attività di bagarinaggio.
In caso di revoca e/o annullamento del provvedimento amministrativo o giudiziario che ha determinato la risoluzione del contratto, l’interessato potrà richiedere l’emissione di una nuova Carta, mediante la stipulazione di un nuovo contratto. L’emissione della nuova Carta è comunque soggetta a nulla osta di cui sopra all’art. 1.9.
3.12.La Carta sarà sospesa per quindici gare ufficiali (incluse tutte le gare amichevoli eventualmente disputate tra la prima e l’ultima gara ufficiale di durata della sospensione) e diverrà pertanto inutilizzabile per tale periodo (inserimento nella cosiddetta black list), con conseguente inutilizzabilità dei titoli di accesso eventualmente caricati sulla Carta e azzeramento di tutti i punti accumulati nelle stagioni precedenti, senza che ciò comporti il pagamento di alcun risarcimento, restituzione del corrispettivo pagato o indennizzo, qualora il suo Titolare:
3.12.a) abbia violato anche una sola delle previsioni del Regolamento d’uso dello stadio, senza che ciò abbia comportato l’emissione a suo carico di provvedimenti amministrativi o penali che interdicano l’accesso agli impianti sportivi; ovvero
3.12.b) abbia ceduto, o tentato di cedere, un titolo di accesso caricato sulla sua Carta a un soggetto che si trovi nelle condizioni di cui supra sub art. 3.11 lettere a) o b); ovvero
3.12.c) abbia usato o tentato di usare irregolarmente la Carta per accedere fraudolentemente nello stadio o consentire a terzi di accedervi in modo irregolare; ovvero
3.12.d) abbia volontariamente consentito ad altro soggetto di fare uso (o tentare di fare uso) della Carta quale titolo di accesso allo stadio.
3.13.Qualora alle condotte che determinano la sospensione della Carta facessero seguito provvedimenti di cui all'articolo 6 della legge 13 dicembre 1989, n. 401, ovvero condanne, anche con sentenza non definitiva, per reati commessi in occasione o a causa di manifestazioni sportive, sarà fatta applicazione della previsione di cui all’art. 3.12.

4.Condizioni di abbonamento e di vendita dei titoli di accesso per singole gare.
4.1.L’acquisto dei titoli di accesso non costituisce parte del presente contratto. Le condizioni di vendita degli abbonamenti e dei titoli di accesso per le singole gare sono quelle pubblicate online sul sito www.acmilan.com alla data dell’acquisto di titoli di accesso tramite la Carta.
4.2.Trattandosi di fornitura di servizi relativi al tempo libero che prevedono una data o un periodo di esecuzione specifici, ai sensi dell'art. 59 lettera n) del D.Lgs. 206/2005 (Codice del consumatore), come modificato dal D.lgs. n. 21/2014 e considerato che il sigillo fiscale elettronico apposto sui titoli di accesso non è annullabile, con la conseguenza che il titolo di accesso, una volta emesso, non può essere in alcun modo annullato o sostituito, non è conferito agli acquirenti di abbonamenti o biglietti il diritto di recesso di cui agli articoli da 52 a 58 Codice del Consumo neppure in caso di acquisto dei titoli di accesso al di fuori dei locali commerciali.
4.3.Il presente contratto è soggetto alla legge italiana. Eventuali controversie saranno devolute alla giurisdizione italiana del Foro di Milano.

5.Regolamento d’uso dello Stadio.
L’accesso e la permanenza nell’area dello Stadio comportano l’accettazione da parte dello spettatore del Regolamento d’uso dello stadio pubblicato online sul sito www.acmilan.com alla data dell’acquisto di titoli di accesso tramite la Carta.